Racconto per immagini

Anche questa terza edizione è stata straordinaria: centinaia di giovani (e meno giovani), ragazzi e bambini coinvolti, grande entusiasmo, bravura, passione e tanti temi e testimoni della fede rappresentati in maniera eccellente. Da don Milani a La Pira, da San Giovanni Paolo II a don Bosco e tanti altri ancora.

13304973_1126092787412108_6753471206626046004_oL’amore è il dono libero di chi ha il cuore aperto; è una responsabilità bella che dura tutta la vita; è l’impegno quotidiano di chi sa realizzare grandi sogni!” – Papa Francesco

Sulla pagina Facebook di “In scena la fede” (nella sezione con gli album di foto) potete ammirare le immagini dei singoli spettacoli.

In scena la Fede – terza edizione

in scena orizzontale“In scena la Fede” è un concorso teatrale amatoriale promosso dal Centro Diocesano di Pastorale Giovanile, rivolto a gruppi di giovani che mettono in scena rappresentazioni teatrali che sviluppino tematiche religiose, preferibilmente ispirate alle vite dei santi.

Lo scopo dell’iniziativa è quello di valorizzare le varie esperienze di teatro sacro che vedono impegnati tanti giovani della nostra diocesi e di offrire a tutti – in primis agli stessi attori – un percorso di riflessione su varie figure di santi o contenuti di fede, avvalendosi di un mezzo dal valore educativo e con finalità catechetica come può essere il teatro.

Nella precedente edizione siamo passati da un’opera musicale sulla storia biblica di Giuseppe, «Svegliamoci e sogniamo» (Santa Maria a Scandicci), al musical «Il sogno di Giuseppe» (Santa Lucia alla Sala). Giuseppe, ma questa volta il padre di Gesù, è stato il protagonista di «San Giuseppe: un uomo, un padre» (Santi Giuseppe e Lucia al Galluzzo). La Compagnia teatrale “Passi di Luce” di Castelfiorentino ha raccontato la storia di Santa Bernardette, con lo spettacolo «La Petite», mentre i giovani di San Giovanni Evangelista a Empoli hanno scritto una piece sul Beato Giovanni Paolo II, dal titolo «Come potrei tacere?». Altra figura portata in scena è stata quella di Giona con «Destinazione Ninive» della Parrocchia di San Bartolo a Cintoia, mentre la Parrocchia B.M.V. Madre delle Grazie all’Isolotto con «I miserabili» ci ha trasportato in anni molto più recenti. Poi ancora «Salvato dalle acque. Mosè e il popolo di Dio» rappresentato dai giovani di San Bartolomeo in Tuto e San Francesco d’Assisi con «Forza venite gente» dai giovani di Santa Maria a Novoli. Grazie agli alunni della scuola media dell’Istituto Salesiano dell’Immacolata di Firenze con «Un sari bianco e blu, niente di più», abbiamo potuto riflettere anche sulla vita della Beata Teresa di Calcutta.

Più dettagli su ogni spettacolo e alcune immagini li potete trovare in nella pagina del Centro Diocesano di Pastorale Giovanile.

I singoli spettacoli per immagini (link a Facebook):
Il sogno di Giuseppe
Svegliamoci e sogniamo
San Giuseppe: un uomo, un padreLa Petite
Come potrei tacere?
Direzione Ninive
I miserabili
Forza venite gente
Salvato dalle acque. Mosè e il popolo di Dio
Un sari bianco e blu, niente di più

Alcune immagini della serata delle premiazioni a fine concorso.

Questo sabato 13 febbraio inizia la terza edizione e siamo tutti invitati al Teatro Everest, per la commedia musicale sulla vita di San Filippo Neri “State buoni se potete”!